IL BELLO DI ESSERE INDIANI

IL BELLO DI ESSERE INDIANI

 

 

Io sono una ragazza di origine Indiana e ho una famiglia enorme che mi educa a rispettare le tradizioni, ma io non riesco a rispettarle tutte.

Ora vi spiego meglio.

Io, in pratica, sarei un’Indiana nata a Roma. Credo che voi sappiate che in certi parti del mondo l’uomo ha più libertà della donna e l’India è uno di quei posti.

Quando si è nati in India è più facile capirlo. Ma quando si è in un altro Stato, dove le regole e i modi di fare sono diversi per le persone che ci stanno attorno, è un po’ più difficile accertarlo.

 

Questo lo dico per esperienza personale!!!

 

Non tutti gli Indiani saranno d’accordo con quello che sto scrivendo, perché alcune libertà dipendono soprattutto dal carattere dei genitori … e i miei sono un po’ troppo rigidi.

Purtroppo a me non sono concesse alcune libertà che ha ogni ragazza della mia età: tipo uscire con gli amici, andare a casa di amiche a studiare, ecc…

E non poter studiare con i miei compagni mi penalizza perché io ho molte difficoltà nello studio.

I compiti da sola

Non mi è permesso di andare a casa dei compagni

Ovviamente anche il modo di vestire è una difficoltà per me.

Io non faccio shopping come le mie amiche, e so che per voi Italiani, una ragazza che non lo fa, suona molto strano.

Mia madre fa compere per me secondo i suoi gusti. Odio questa cosa perché lei ha un gusto, diciamo, che non è di mio gradimento: io posso indossare pantaloni lunghi o al massimo corti fino alle ginocchia; di gonne non ne parliamo proprio e le magliette le metto a maniche corte (NIENTE BRETELLE O COSE SCOLLATE… Sono proibite!!)

Nessuna bretella

Non posso fare shopping, mia madre lo fa per me

 

Ma nonostante tutto amo il mio paese

 

Perché oltre alle restrizioni ci sono anche cose stupende che posso fare.

Intanto posso condividere la mia religione con le persone che mi sono accanto, e soprattutto vado in India per le vacanze.

Lì, anche se fanno 40 gradi, si sta bene. I parenti quando mi vengono a trovare mi danno una mancia come benedizione.

Io non sono una grande amante dei soldi, ma li risparmio per comprarmi i giochi e sono felice così.

Per finire, se devo scegliere tra lo star male per le libertà che non ho e gioire per quelle che ho, scelgo di gioire per quelle che ho. Perché mi sento molto fortunata e vivo felice la mia vita.

La mia famiglia

Adoro la mia famiglia e l’India

  • : Riya Ram
Facebooktwittergoogle_plus

11 risposte a IL BELLO DI ESSERE INDIANI

  • IC PABLO NERUDA

    Quando i ragazzi scrivono, e soprattutto quando un mezzo come quello del blog spinge i ragazzi a scrivere costantemente, è una soddisfazione per noi insegnanti. Ma questo post di Riya vale molto di più. Riuscire ad esprimere i propri pensieri davanti a tutti non è facile, lei ci è riuscita. E, soprattutto, da quando lavora a questo scritto, lei in classe è più luminosa e più aperta verso tutti quelli che la circondano.
    Allora mi sento di dire: Grazie, a chi ha reso possibile la metamorfosi di molti mie alunni, il Piero Gabrielli.
    Grazie a te Riya che ha fatto di un tuo cruccio una bellissima storia

    Autore: Mino Di Cecca
    • IC PABLO NERUDA

      Complimenti… davvero! Bello, ma soprattutto molto INTERESSANTE
      Grazie per avermi fatto scoprire cose nuove… in questo caso delle regole indiane. Quando abbiamo iniziato a collaborare col teatro Piero Gabrielli ci sono stati molti miglioramenti per quanto riguarda il comportamento della classe, ma anche molte soddisfazioni… Ecco, tu Riya con questo post ci hai fatto capire che dopo tanta fatica, se c’è la volontà, si arriva ai traguardi. Complimenti : )

      Autore: Alice Felici
  • IC PABLO NERUDA

    E chi lo avrebbe mai pensato che una ragazza come Riya, chiusa e che non riesce sempre a esprimere i suoi sentimenti, sarebbe riuscita a scrivere un post così. Un post che è riuscito ad entrarci dentro e farci un certo effetto. Ha scritto qualcosa di fantastico. Complimenti Riya!

    Autore: Erica Dedoni
  • IC PABLO NERUDA

    Questo progetto con il Piero Gabrielli ha cambiato molti di noi… una di questi è Riya. Riya è una ragazza timida, una di quelle che non esprimono molto i loro pensieri. Ma scrivendo questo post ci ha dimostrato che anche lei, ogni tanto, riesce ad esprimersi, a liberarsi. Hai scritto delle cose fantastiche! Sei migliorata moltissimo da questo punto di vista. Sono contenta per te , complimenti. Continua così Riya!

    Autore: Alessandra Benga
  • IC PABLO NERUDA

    E’ straordinario come questo blog possa diventare per i ragazzi uno spazio “libero” dove esprimere se stessi, soprattutto nelle proprie fragilità. Ed è sorprendente, per un’insegnante di lettere come me, vedere che la scrittura, così estranea al mondo dei nostri ragazzi, possa diventare uno strumento di comunicazione sincera e profonda. Grazie al Teatro Piero Gabrielli per averci dato questa opportunità! Grazie Riya per esserti fidata di tutti noi e averci aperto il tuo cuore!

    Autore: Anna Rita Riccucci
  • IC PABLO NERUDA

    Devo dire che questo progetto con il Piero Gabrielli ci ha cambiato un sacco soprattutto a molti di noi
    Che a volte non riescono ad esprimersi o che comunque non si sanno autocontrollare .
    Tu sei una persona che a volte non si sa esprimere soprattutto in classe ma con questo post ci hai
    fatto capire moltissime cosa sulla tua città e la tua religione BRAVISSIMA RIYA!!

    Autore: Diletta De Masi
    • IC PABLO NERUDA

      Mi hai lasciato a bocca aperta,spettacolare.
      Questo progetto ci ha aiutato molto , con il tuo post hai dimostrato di avere molta forza di volonta .
      E soprattutto di averci aperto i cuori cosa che mi e successa poche volte, grazie riya per averci fatto leggere questa lettura sincera e allo stesso tempo profonda .
      GRANDE RIYA CONTINUA COSI!!!!!

      Autore: mattia cruccas
  • IC PABLO NERUDA

    Bravissima Riya… io personalmente da te mi aspettavo un post un po’ meno emotivo, non perché non sei brava,ma perché secondo me sei un po’ timida… dopo tutto il post era fantastico, mentre lo leggevo mi sembrava di essere te.
    GRANDE RIYA!!

    Autore: Amadei Daniel
  • IC NUOVO PONTE DI NONA

    Cara Riya
    è stato molto interessante leggere quello che hai scritto. Adesso conosco un po’ meglio le abitudini dell’India
    ciao e a presto

    Autore: Giacomo Ricci
  • IC PIAZZA DE CUPIS

    Molto bello e toccante questo post. Sono veramente felice perchè questo è il significato dell’integrazione, cioè che i bambini e i ragazzi, pur essendo di altre religioni, lingue o paesi diversi si possono integrare bene nel gruppo scuola.

    Autore: Sara classe VD plesso G.Gesmundo

Lascia un commento