IL FUTURO ATTRAVERSO IL CINEMA DI FANTASCIENZA

Il nostro pensiero si è sviluppato nel tempo. Ciò che si credeva impossibile alla fine si è dimostrato realizzabile; a dimostrarlo sono i film di fantascienza che rappresentano spesso ciò che nel passato si pensava solo frutto della fantasia dell’uomo.

“Viaggio nella Luna” è il primo film di fantascienza, girato nel 1902. A quei tempi avevano un’idea del futuro completamente diversa da oggi e come tutti i film di fantascienza rappresentava il “loro impossibile”. Oggi, infatti, un viaggio sulla luna è realtà, mentre nel 1902 era impensabile e gli effetti speciali fatti a mano e non al computer erano quasi più comici che stupefacenti.

Neli anni trenta e quaranta  il pubblico americano cercava spesso nel cinema un?occasione per distrarsi dalla dura realtà quotidiana. Nel 1936 nasce “Flash Gordon”, il più celebre serial di fantascienza. Si cominciano a vedere effetti speciali, con storie più futuristiche che rispecchiavano comunque le conoscenze scientifiche di allora.

Negli anni settanta e novanta, sono stati realizzati film come “Guerre stellari” e “Matrix” che sono i classici del cinema di fantascienza, con effetti speciali sempre più sbalorditivi.

Negli anni duemila la fantascienza è ancora un genere molto in voga nei cinema di tutto il mondo e conta numerose  pellicole di successo, come ad esempio “Avatar” del 2009 che contiene effetti speciali grandiosi in 3D.

Nel prossimo futuro, come è già successo, ciò che noi oggi pensiamo irrealizzabile, si rivelerà realtà.

  • : Federica Mora
Facebooktwittergoogle_plus

Lascia un commento