Il nostro regista!

Il 12 maggio, abbiamo intervistato Andrea Standardi,  regista e responsabile del laboratorio di recitazione. Andrea alla domanda: “ Cosa fai fare ai ragazzi?” Ci ha riferito sorridendo: “ Li massacro …! In realtà facciamo un percorso suddiviso in due momenti:  il primo è laboratorio, il secondo è l’analisi e il montaggio dello spettacolo. Nel laboratorio ci concentriamo sulla creazione del gruppo, sulle dinamiche delle tecniche teatrali, sulle strategie d’integrazione  sulla conoscenza di ciascun ragazzo. Durante l’analisi e montaggio dello spettacolo avviene l’assegnazione delle parti, scelte di regia, scelte di musiche e le prove.

Andrea ha già avuto esperienze simili. Cinque anni nel progetto Gabrielli e lavora anche in altre scuole con ragazzi e bambini. Essendo il laboratorio di recitazione un gruppo molto grande, ci sono molte incomprensioni reciproche ma nel contesto si trova bene e ha un buon rapporto con i ragazzi.

Chiediamo: “Come in ogni esperienza ci saranno aspetti positivi e negativi.”

Andrea: “Ogni esperienza comporta la conoscenza di persone diverse che danno idee in più in vari ambiti. Gli aspetti negativi sono la stanchezza, lo stress dovuto ai tempi brevi per organizzare lo spettacolo finale, gli altri impegni dei ragazzi comportano difficoltà nell’organizzazione. Comunque spero nel risultato migliore.” Alla domanda: “Che emozioni hai provato?” Andrea ci ha risposto dicendo: “Durante questo percorso le emozioni non sono ammesse perché serve concentrazione per lo spettacolo finale. Sicuramente le emozioni non mancheranno durante e alla fine dello spettacolo.”

L’opera che Andrea ha deciso di rappresentare si intitola “ Il cappello di paglia di Firenze” di Labiche, ambientata a Parigi nel 1800. L’opera originale è stata però modernizzata, per questo è stato leggermente cambiato il titolo: “Il cappello di paglia”.

“ Come procedono le prove?”

Andrea risponde: “ Male male … Stanno indietro ma ce la faremo… forse! Se i ragazzi studiassero.

“Come pensi che andrà?” Andrea è andato via dicendo: “ Silenzio stampa!”.2016-01-28 09.30.59

  • : Davide De Cristofaro, Matteo Popescu, Alessandro Mazzoni, Daniele La Rocca.
Facebooktwittergoogle_plus

Lascia un commento