Tre ragazzi in cerca di nuove invenzioni

Che notizie strabilianti!! Su internet le macchine e le moto “voleranno”.

Quando l’immaginazione diventa realtà …

Aleksander, Gabriele e Martina, tre ragazzi residenti nella provincia di Pescara, durante la notte sognano delle macchine volanti. Col passar del tempo, spinti dall’entusiasmo di vivere creando cose eccezionali, iniziano a creare dei progetti proprio per creare delle macchine volanti. Quando diventano più grandi fanno un lavoro che permette loro di guadagnare tanti soldi, così acquistano il materiale necessario per costruirla. Dopo un po’ di anni la macchina è pronta. Un giorno vengono a sapere che ci sarà una gara di automobili, allora Gabriele, il ragazzo più grande, dice che il momento di testare la macchina è arrivato. Il giorno della gara loro sorprendono tutti, perché appena fischiano il via la macchina inizia a salire in aria, in aria e fila così velocemente che vincono la gara. A Martina viene in mente un’ idea: costruire anche una moto volante. Quando si festeggia il compleanno della ragazza, i due amici per regalo le portano una moto volante. Aleksander offre a Martina uno spettacolare giro in moto sulla capitale. Dopo un po’ la macchina volante e la moto volante diventano popolari.

moto

Materiale estratto dal web:

“Nel 2030 le automobili voleranno e non avranno più bisogno delle ruote”. Pensavano così, probabilmente, i creativi che nel 1959 hanno disegnato la campagna pubblicitaria per la Citroën DS, in cui una famigliola per bene – nonna, mamma, papà e due figlioletti in doppiopetto – osservava estasiata l’elegante berlina del futuro che fluttuava nell’aria”.

“Ci troviamo in un momento storico prossimo alla rivoluzione dei mezzi di trasporto: se non dovesse funzionare l’hyperloop di Elon Musk, possiamo tenerci pronti per l’arrivo di auto, taxi e motociclette volanti. Se la Airbus sta lavorando su Vahana, una macchina volante a guida autonoma in grado di trasportare le persone, che dovrebbe cominciare i test entro il 2017, a Dubai debutteranno quest’estate i primi droni taxi in grado di raggiungere la velocità massima di cento chilometri orari, trasportando un peso massimo di cento chili ad un’altezza di 3500 metri. Si chiamano Ehang 184 e li abbiamo visti in anteprima al CES 2016: sono completamente elettrici e si ricaricano in due ore con un’autonomia di 23 minuti, quindi sono pensati per brevi spostamenti, nonostante la cabina sia dotata di luce da lettura e di aria condizionata. La guida è completamente automatica: dopo aver impostato la destinazione, la persona a bordo dovrà soltanto schiacciare il pulsante di decollo e di atterraggio, al resto penserà la macchina”.

volante

Fonti: https://www.wired.it/gadget/motori/2015/04/28/flying-cars-auto-volante/

  • : MARTINA CANDELA, GABRIELE GIANNETTI, ALEKSANDER MUSA
Facebooktwittergoogle_plus

20 risposte a Tre ragazzi in cerca di nuove invenzioni

Lascia un commento